Netflix

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Avatar utente
Misia
Messaggi: 2734
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Netflix

Messaggio da Misia » 23 mar 2021 17:12

Qualcuno però mi poteva anche avvertire che "Downton Abbey" poteva dare dipendenza.


Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2734
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Netflix

Messaggio da Misia » 25 mar 2021 17:55

Misia ha scritto:
13 mar 2021 17:23
b13ne ha scritto:
09 mar 2021 10:05
Oltre Ethos, l'ottima serie turca di cui ho parlato fin troppo
La inizierò dopo Downton Abbey (adoro la Contessa Madre) :D
Ho visto i primi tre episodi di "Ethos". Francamente, Bruno, se non avessi saputo del tuo entusiasmo per questa serie mi sarei fermata a metà del primo episodio perché la trovavo angosciante, ma ho insistito pensando che se ti è piaciuta così tanto dovesse esserci dell'altro, e infatti quando sono entrata nei meccanismi di transfert e controtransfert tra paziente, analista e supervisore, mi sono appassionata e mi sono fatta trasportare nel vortice di intrecci e contraddizioni, rileggendo anche l'angoscia che mi ha risuonato all'inizio. Davvero una bella e particolare serie, sono ansiosa di andare avanti e curiosissima di vedere come evolverà.
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

pbialetti
Messaggi: 587
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Netflix

Messaggio da pbialetti » 28 mar 2021 09:22

Ho iniziato anch'io "Ethos" e mi sembra molto promettente.

Prima ho visto la nuova serie dei creatori della "casa de papel", appena uscita, che si intitola "Sky rojo". È una chiassosissima miscela di Tarantino e Almodovar (con citazioni evidenti), molto colorata e molto eccessiva. Il realismo non è la sua cifra distintiva, ma è senza dubbio straordinariamente divertente e avvincente. Non mancano parti di "critica sociale" sullo sfruttamento della donna (le tre portagoniste sono tre prostitute in fuga dopo aver mezzo ammazzato il loro sfruttatore), ma io trovo che si perdano un pochino nel contesto. Sono 8 puntate molto brevi e preludono palesemente ad una seconda stagione, visto che nel finale la situazione è ancora molto aperta.

Di "Dowton Abbey" ho già nostalgia anch'io. Aspetto ancora qualche tempo per cercare di dimenticarmelo e poi lo riguarderò. Maggie Smith è fantastica. Misia, se ti interessa il personaggio, ti consiglio il bel film "Tea with the Dames", uscito qualche tempo fa; si tratta di una lunga intervista con la Smith, Judy Dench e Joan Plowright (tutte e tre insignite appunto del titolo di "dame") nella quale la Smith sfodera anche fuori dallo schermo la deliziosa ironia che caratterizza il suo personaggio nella serie.

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8901
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Netflix

Messaggio da b13ne » 28 mar 2021 18:08

Misia ha scritto:
25 mar 2021 17:55
sono ansiosa di andare avanti e curiosissima di vedere come evolverà.
Allora fammi sapere che effetto ti fanno le prossime puntate, le prime tre sono ancora interlocutorie.
Quando ho cominciato a leggere il tuo messaggio ho sudato freddo 8) , ma guarda che all'inizio aveva fatto questo effetto anche a me, ho continuato a guardarla quasi per inerzia.
Poi più vai avanti e più ti prende, le storie diventano complesse e io apprezzo i ritmi lenti di narrazione, del tutto in controtendenza oggi.
All'ultima puntata ti dispiace che sia finito ma non desideri che ci sia un seguito perchè va troppo bene così.
pbialetti ha scritto:
28 mar 2021 09:22
Ho iniziato anch'io "Ethos" e mi sembra molto promettente.
Già dall'inizio? Mio eroe :D .
Vedete i garofani?

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2734
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Netflix

Messaggio da Misia » 30 mar 2021 17:48

pbialetti ha scritto:
28 mar 2021 09:22
Di "Dowton Abbey" ho già nostalgia anch'io. Aspetto ancora qualche tempo per cercare di dimenticarmelo e poi lo riguarderò. Maggie Smith è fantastica. Misia, se ti interessa il personaggio, ti consiglio il bel film "Tea with the Dames", uscito qualche tempo fa; si tratta di una lunga intervista con la Smith, Judy Dench e Joan Plowright (tutte e tre insignite appunto del titolo di "dame") nella quale la Smith sfodera anche fuori dallo schermo la deliziosa ironia che caratterizza il suo personaggio nella serie.
Grazie del consiglio, lo guarderò :D Pensavo anch'io di guardare di nuovo "Downton Abbey". Ero contenta quando mi mettevo sul divano e mi accingevo a guardare qualche puntata, questa serie ha l'immenso pregio di mandarmi a dormire con l'animo rasserenato.
b13ne ha scritto:
28 mar 2021 18:08
Misia ha scritto:
25 mar 2021 17:55
sono ansiosa di andare avanti e curiosissima di vedere come evolverà.
Allora fammi sapere che effetto ti fanno le prossime puntate, le prime tre sono ancora interlocutorie.
Quando ho cominciato a leggere il tuo messaggio ho sudato freddo 8) , ma guarda che all'inizio aveva fatto questo effetto anche a me, ho continuato a guardarla quasi per inerzia.
Poi più vai avanti e più ti prende, le storie diventano complesse e io apprezzo i ritmi lenti di narrazione, del tutto in controtendenza oggi.
All'ultima puntata ti dispiace che sia finito ma non desideri che ci sia un seguito perchè va troppo bene così.
L'ho terminata e sono ancora più convinta del mio parere positivo, non so cosa ne pensino i turchi, ma per me è veramente una serie bella e particolare. Non c'è un personaggio superfluo, né una parola di troppo, ed è densa di temi e simbolismi. Sembra tutto accennato, ma proprio per questo centra l'obiettivo, perché ti spinge a un'elaborazione inconscia e a una personale ricerca di senso. Ho letto in questo modo anche la conclusione. Ne ho parlato con una mia collega, che aveva iniziato a vederla ma l'ha mollata a metà primo episodio, esattamente come avrei fatto io, ma il mio consiglio è stato di insistere 8) e penso che mi ringrazierà :D
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8901
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Netflix

Messaggio da b13ne » 31 mar 2021 09:53

Misia ha scritto:
30 mar 2021 17:48
Ne ho parlato con una mia collega, che aveva iniziato a vederla ma l'ha mollata a metà primo episodio, esattamente come avrei fatto io
Insomma, Ethos è una prova di resistenza :rider :rider
Allora se ho guadagnato la tua fiducia ribadisco il consiglio per due grandi serie, decisamente più avvincenti da subito ma al di sopra della media, la norvegese Occupied
https://www.netflix.com/it/title/80092654
e la tedesca Deutschland83 (su prime però)
https://www.youtube.com/watch?v=9L_PlDsa_BI
Vedete i garofani?

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16822
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: Netflix

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 31 mar 2021 20:18

Ma nessuno sta vedendo Shitsel?

Me misero, ne tapino ... sob ... trisob ...

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2734
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Netflix

Messaggio da Misia » 01 apr 2021 15:29

b13ne ha scritto:
31 mar 2021 09:53
Allora se ho guadagnato la tua fiducia ribadisco il consiglio per due grandi serie, decisamente più avvincenti da subito ma al di sopra della media, la norvegese Occupied
https://www.netflix.com/it/title/80092654
e la tedesca Deutschland83 (su prime però)
https://www.youtube.com/watch?v=9L_PlDsa_BI
Terrò presente Occupied. Deutschland 83, 86 e 89 si possono vedere anche su Sky, se a qualcuno può essere utile. Su Prime invece sto guardando The Americans, che avevo in lista parecchio, poi visto che ora sto scrivendo un breve paper sull'attuale strategia di guerra psicologica intrapresa dalla Russia mi sono sentita invogliata, così l'ho finalmente iniziata :D
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8901
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Netflix

Messaggio da b13ne » 02 apr 2021 07:22

Misia ha scritto:
01 apr 2021 15:29
sto guardando The Americans
Sono curiosissimo di sapere che ne pensi.
Vedete i garofani?

pbialetti
Messaggi: 587
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Netflix

Messaggio da pbialetti » 03 apr 2021 07:51

Misia ha scritto:
01 apr 2021 15:29
Su Prime invece sto guardando The Americans,
"The Americans" per me una delle serie top in assoluto, anche grazie al fatto che ha un finale compiuto e non si trascina come tante altre serie nella mediocrità.

Ho finito anch'io "Ethos" e innanzitutto ringrazio Bruno per la segnalazione di una serie che altrimenti forse non avrei mai trovato nei meandri di Netflix. Per quanto mi riguarda è una delle migliori serie in assoluto. Un gruppo di attori di una bravura sbalorditiva, una sceneggiatura che non perde mai quota e non sceglie mai la strada più facile, nella quale il non detto incombe sempre come un fantasma, una fotografia bellissima. Qui usciamo dal mondo dell'intrattenimento per entrare in quello dell'arte da premio internazionale. È lenta, sì, e allora? La tensione psicologica che si crea nella rete dei personaggi è talmente elevata che, per quel che mi riguarda, inchioda come un thriller da dieci sparatorie al minuto. Imperdibile. Un'ultima notazione: perché diavolo il marketing di Netflix deve cambiare i titoli delle serie? Il titolo originale "Bir baskadir" vuol dire (leggo) "qualcosa di diverso". "Ethos" non c'entra proprio una mazza, perché non mi sembra proprio che la serie parli di etica.

Rispondi