In quel di Shanghai...

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1410
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 01 mar 2020 18:17

Mi piacerebbe tu avessi ragione ma purtroppo sbagli, e di molto. E purtroppo lo dimostrano le riproposte del video e dell’articolo debitamente tradotti e rilanciati su tutti i social cinesi ai primi posti e i conseguenti imbarazzi già creati fra amici, colleghi e partner commerciali.


Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

fracapi
Messaggi: 1944
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da fracapi » 01 mar 2020 18:52

Ruan Ji ha scritto:
01 mar 2020 18:17
Mi piacerebbe tu avessi ragione ma purtroppo sbagli, e di molto. E purtroppo lo dimostrano le riproposte del video e dell’articolo debitamente tradotti e rilanciati su tutti i social cinesi ai primi posti e i conseguenti imbarazzi già creati fra amici, colleghi e partner commerciali.
sara' , io non sono mai stato sui social , ma suppongo che tu frequenti quei i social a cui professionalmente o culturalmente sei vicino
Non credo che molte e molte centinaia di milioni di Cinesi interessi cio che abbia detto un oscuro ( per loro ) governatore di una regione dell'Italia .
A quanti Italiani interesserebbe dell'opinione sull''Italia del governatore del Gansu o dell'Hilongjiang.. ?
Che la Cina sia una superpotenza con la quale , per Realpolitik , su molte cose ( che non stiamo a riportare qui ) devi comportarti guardano da un'altra parte ok . Pero non facciamo della Cina una vittima , anche lei qualche "piccolo" peccatuccio da farsi perdonare ( come tutti ) lo ha .. o no ?
hai qualche opinione riguardo a cio' che ho scritto su i controlli nei loro confronti in Italia ?

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16787
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 01 mar 2020 20:56

Quoto totalmente Fracapi.

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1410
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 02 mar 2020 00:02

Nessuna intenzione di farne una vittima, davvero, si tratta di un governo estremamente dirigista e per molti tratti (non tutti) spesso dittatoriale.
E questo porta alla conseguenza che in massima parte le decisioni di carattere economico intraprese, siano informate di considerazioni politiche, anche nelle cosiddette imprese private, che sono comunque infiltrate a vario livello di cellule del partito comunista. Da qui il corollario che paesi considerati affidabili o amici godranno di un trattamento preferenziale.
Inoltre la Cina è estremamente legata a un meccanismo d’orgoglio cultural-nazionale che soffre enormemente di qualsiasi percepita mancanza di rispetto, credo sia arrivato anche a voi in Italia rumore dell’affaire Dolce&Gabbana e dei miliardi che esso è costato alla casa di moda e delle umiliazioni cui sono andati incontro i due proprietari, che a oggi ancora non sono riusciti a restaurare completamente l’immagine del proprio brand; non è molto diverso ciò che l’Italia come sistema paese si trova a dover fare ogni volta per riprendersi da tonfi di carattere comunicativo.
Vi assicuro che non obietterei assolutamente se l’Italia decidesse un atteggiamento rigoroso nei confronti della Cina, se esso fosse ispirato a chiare considerazioni di ordine politico e critico nei confronti di un paese governato da un regime, purtroppo agiamo invece per schizofrenia e mancanza di un progetto condiviso e unitario nel gestire la politica estera, dove di giorno tessiamo la tela e di notte la disfiamo.
E per rispondere al tuo commento sul governatore dello Heilongjiang: non lo direbbe mai, perché nel sistema cinese non ne avrebbe l’autonomia ne politica, ne psicologica, ne culturale, ma se mai lo dicesse, si troverebbe senza lavoro poche ore dopo per aver messo a rischio gli sforzi della politica e dell’economia del proprio paese.
Termino dicendo che purtroppo, ve ne rendiate conto o meno, è la nostra economia ormai ad avere più bisogno di quella cinese che il contrario, e saremo di nuovo a bussare umili per la ripresa dei voli sull’Italia fra qualche mese. Ma dopo uno scivolone di questo tipo (ultimo di una lunga serie incluso il berlusconesco “mangiano i bambini”, ancora non del tutto caduto nell’oblio), ogni volta che chiediamo qualcosa, questo costa un po’ di più e ogni volta che proviamo a vendere qualcosa, questo vale un po’ di meno.
Comunque mi sembrate alquanto digiuni di come funzionino i meccanismi di reazione socio-politica in Cina, e di quanta eco possano trovare nel paese commenti considerati deleteri della dignità del loro sistema o della loro cultura, la comunità diplomatica e d’affari in Cina è generalmente molto sensibile a queste incrinature del nostro sistema e si è attivata fin da subito a tentare di ricucire gli strappi.
Ultima modifica di Ruan Ji il 02 mar 2020 00:33, modificato 1 volta in totale.
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1410
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 02 mar 2020 00:14

Ma per lasciare la politica e tornare più strettamente alla musica, purtroppo sul sito della Shanghai Symphony, appena rinnovato e decisamente più fruibile, sono spariti tutti i concerti di marzo e si riparte dal 1 aprile :(
Due mesi e mezzo di chiusura..uff

www.shsymphony.com
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1410
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 02 mar 2020 00:31

doppio
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
Amfortas_Genova
Messaggi: 431
Iscritto il: 04 mag 2014 18:31
Località: Genova

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Amfortas_Genova » 02 mar 2020 19:04

Veneto-files
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
«Few men think; yet all have opinions»
Berkeley

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16787
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 02 mar 2020 20:31

Ruan Ji ha scritto:
02 mar 2020 00:14
Ma per lasciare la politica e tornare più strettamente alla musica, purtroppo sul sito della Shanghai Symphony, appena rinnovato e decisamente più fruibile, sono spariti tutti i concerti di marzo e si riparte dal 1 aprile :(
Due mesi e mezzo di chiusura..uff

www.shsymphony.com
Addirittura?

Scusa Ruan Ji, ma per le partite del campionato cinese, come si e' regolata la vostra Lega Calcio?

fracapi
Messaggi: 1944
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da fracapi » 03 mar 2020 12:20

Ruan Ji...
dai facciamoci una risata..

"LA BEFFA FINALE - IN CINA PARTE LA RACCOLTA FONDI PER AIUTARE L’ITALIA AD AFFRONTARE L’EMERGENZA CORONAVIRUS - L’INIZIATIVA E’ STATA LANCIATA ONLINE A WENZHOU, CITTÀ D'ORIGINE DEI CINESI DI PRATO - IL PRIMO MARZO, UN CARICO DI 2.600 PAIA DI OCCHIALI PROTETTIVI, PER UN VALORE DI 28.690 DOLLARI, PRODOTTI DA AZIENDE, È STATO CARICATO SU UN AEREO CON DESTINAZIONE TORINO… "
:D

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1410
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 03 mar 2020 13:41

UltrasFolgoreVerano ha scritto:
02 mar 2020 20:31
Scusa Ruan Ji, ma per le partite del campionato cinese, come si e' regolata la vostra Lega Calcio?
Tutto fermo fino a data da destinarsi. Però credo che il peso socio-culturale del campionato di calcio nazionale in Cina sia decisamente meno profondo rispetto all'Italia. Sopravviveranno :)
fracapi ha scritto:
03 mar 2020 12:20
Ruan Ji...
dai facciamoci una risata..

"LA BEFFA FINALE - IN CINA PARTE LA RACCOLTA FONDI PER AIUTARE L’ITALIA AD AFFRONTARE L’EMERGENZA CORONAVIRUS - L’INIZIATIVA E’ STATA LANCIATA ONLINE A WENZHOU, CITTÀ D'ORIGINE DEI CINESI DI PRATO - IL PRIMO MARZO, UN CARICO DI 2.600 PAIA DI OCCHIALI PROTETTIVI, PER UN VALORE DI 28.690 DOLLARI, PRODOTTI DA AZIENDE, È STATO CARICATO SU UN AEREO CON DESTINAZIONE TORINO… "
:D
:shock:
Nella zona di Wenzhou vi sono un paio di casi di infezioni di ritorno arrivate da cinesi provenienti dall'Italia..amica veronese rientrata a Shanghai sabato e ora in quarantena totale in casa per due settimane.

Dai, dai che ne usciremo!
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Rispondi