Pagina 282 di 286

Re: Libro sul comò?

Inviato: 09 giu 2020 07:22
da Tosca
Ho letto (ri ri ri ri riletto) due volte di fila Cent'anni di solitudine. La seconda volta "spulciandolo" in maniera meticolosa. Che meraviglia! Credo sia proprio il libro che più amo.
Ieri sera ho finito Il cacciatore di aquiloni, ne avevo sempre sentito parlare ma mai mi aveva attratto. Il mio fiuto non mi tradiva: libro decisamente inferiore al successo avuto. O forse è solo invecchiato male.

Durante la quarantena ho riscoperto l'immenso piacere che dà la lettura di un libro "di carta"; il povero Kindle giace semi abbandonato con ancora moltissime cose nuove da leggere.

Re: Libro sul comò?

Inviato: 09 giu 2020 08:34
da ugo54
Ciao Marilisa
io sto leggendo "noi vivi" di Ayn Rand (scrittrice russa). Storia d'amore all'indomani della vittoria del bolscevismo con le sue dure "leggi" per la sopravvivenza a San Pietroburgo. Tea-due edizioni.
per chi ama il melodramma come noi un gran divertimento....si fa tanto di quel piangere
:clap:
:love: a Kira-Tosca

Re: Libro sul comò?

Inviato: 09 giu 2020 10:56
da Tosca
Della Rand ho letto La fonte meravigliosa, anni fa. Mi piacque parecchio! La mia copia l'ho poi regalata ad un'amica architetto che l'ha letta durante "il cammino" di Santiago.
Mi fece molto piacere che proprio quel librone fosse stato scelto come compagno per un viaggio così importante.

Intanto mi rigiro tra le mani Una vita come tante, di Hanya Yanagihara. Enorme tomo che comprai, in tempo di delirio Kindle, solo per l'editore e per la foto di copertina.

Re: Libro sul comò?

Inviato: 09 giu 2020 13:14
da pbialetti
Tosca ha scritto:
09 giu 2020 10:56

Intanto mi rigiro tra le mani Una vita come tante, di Hanya Yanagihara. Enorme tomo che comprai, in tempo di delirio Kindle, solo per l'editore e per la foto di copertina.
Durante la lettura di questo libro consiglio la costante assunzione di Prozac o addirittura di sostanze più potenti :D

Re: Libro sul comò?

Inviato: 11 giu 2020 07:22
da Tosca
pbialetti ha scritto:
09 giu 2020 13:14
Tosca ha scritto:
09 giu 2020 10:56

Intanto mi rigiro tra le mani Una vita come tante, di Hanya Yanagihara. Enorme tomo che comprai, in tempo di delirio Kindle, solo per l'editore e per la foto di copertina.
Durante la lettura di questo libro consiglio la costante assunzione di Prozac o addirittura di sostanze più potenti :D
... alla ventesima pagina il tomo è stato deposto in attesa di tempi più adatti.
:D
(potrebbe essere un ottimo fermaporta)

Re: Libro sul comò?

Inviato: 11 giu 2020 09:40
da pbialetti
Tosca ha scritto:
11 giu 2020 07:22
... alla ventesima pagina il tomo è stato deposto in attesa di tempi più adatti.
:D
(potrebbe essere un ottimo fermaporta)
È uno dei libri più bui e privi di speranza che abbia mai letto insieme a "Un perfetto equilibrio" di Rohinton Mistry (che comunque preferisco di gran lunga). L'accumulazione esponenziale di sventure potrebbe far deprimere il piú allegro degli uomini e la qualità letteraria non giustifica a mio avviso tante sofferenze. Il libro di Mistry invece le vale.

Re: Libro sul comò?

Inviato: 11 giu 2020 10:00
da b13ne
Tosca ha scritto:
09 giu 2020 10:56
Della Rand ho letto La fonte meravigliosa, anni fa.
Che è anche un grande, delirante, film.
Immagine

Re: Libro sul comò?

Inviato: 11 giu 2020 10:37
da Tosca
b13ne ha scritto:
11 giu 2020 10:00
Che è anche un grande, delirante, film.
Immagine
Comperai il libro dopo aver visto il film. Devo dire che il film è, forse forse, più bello.

Re: Libro sul comò?

Inviato: 11 giu 2020 14:18
da Misia
Qualcuno di voi ha letto qualcosa di Alba De Cespedes? Marco Vichi ne fa parlare il suo commissario Bordelli nell'ultimo episodio della serie uscito, "L'anno dei misteri", e mi ha incuriosito molto.

Re: Libro sul comò?

Inviato: 15 giu 2020 11:00
da Tosca
Misia: io!
Lessi Quaderno proibito, La bambolona e Nessuno torna indietro. Questi ultimi due mi fecero meno impressione del primo che, pur essendo io parecchio giovane, mi turbò molto.
Era decisamente, per me, una scrittrice molto volta alle donne, la definirei anche abbastanza "audace" per i tempi.
I suoi libri devono essere finiti nelle scatole di libri che detti via al momento del trasloco. Poco tempo fa cercavo di ricomprare Quaderno proibito, poi non ne feci di nulla.